Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Tu sei qui: Home / Società / Statuto

Statuto

Il primo Statuto della costituenda Servizi Sociosanitari Valseriana S.r.l. è stato sottoscritto dai Sindaci dei 18 Comuni di Albino, Nembro, Gazzaniga, Pradalunga, Casnigo, Cazzano Sant’Andrea, Peia, Leffe, Alzano Lombardo, Aviatico, Selvino, Gandino, Fiorano al Serio, Colzate, Cene, Vertova, Villa di Serio e Ranica e dal Presidente della Comunità Montana Valle Seriana in data 15 giugno 2005 presso la Sala consiliare del Comune di Albino.
Esso definisce nello specifico sia le attività di pertinenza della Società, sia le modalità previste per l’espletamento delle medesime, definendo le specifiche di ogni accordo contrattuale contestualmente definito: questioni inerenti l’ammontare del capitale sociale a carico di ogni socio, nomina del Consiglio di Amministrazione e conferimento dei poteri al Presidente del Consiglio stesso.

Il 15 giugno 2005, presso la Sala consiliare del Comune di Albino, Ente Capofila, i soggetti di cui sopra hanno sottoscritto anche i Patti Parasociali dove, così come già nello Statuto, i medesimi si definiscono quali soci fondatori della Società, vengono delineate le modalità per l’eventuale ammissione di nuovi soci e si stabilisce la quota di capitale sociale spettante ad ogni socio Partecipante al fine di “disciplinare la vita futura della Società” […] assicurando “uniformità e continuità di indirizzo nella gestione e nel perseguimento degli obiettivi sociali”(Patti Parasociali, pag. 5).

 

L’anno 2016 è stato caratterizzato da numerosi incontri con i rappresentanti dei Comuni, tecnici e politici e lo studio di consulenza dell’Avv. Rodeschini per le modifiche statutarie resesi necessarie per adeguare il documento statutario originario all’evoluzione normative delle società partecipate, chiarendo le rispettive responsabilità dell’Assemblea dei Soci, dell’Assemblea dei Sindaci, dell’Ente Capofila, dei Comuni, etc.

Il nuovo Statuto è stato approvato dall’Assemblea dei Sindaci in data 2 novembre 2016 e successivamente dai 18 consigli comunali e dall’Assemblea della Comunità Montana. E' stato definitivamente approvato e adottato in data 29 marzo 2017.
Le principali novità previste nello statuto riguardano l’esplicitazione della natura in house della società, l’introduzione del controllo analogo da parte degli organi statutari e dell’obbligatorietà della nomina di un revisore dei conti.
In parallelo, il CDA ha approfondito le modalità di collaborazione con i comuni soci, regolamentando nella Convenzione la possibilità che la società possa svolgere funzioni specifiche per i singoli o più comuni attraverso il fondo sociale aggiuntivo.